CARTE DA GIOCO DEL '900
ALTRO/VARIA

Proto-sistema

Carte arabe [1]
Le carte più antiche, a cui si deve l'origine delle carte europee, provengono dal Mediterraneo. Queste hanno introdotto anche il sistema di semi — denari, coppe, spade e bastoni — oggi ancora largamente presente in Italia, Spagna (ed ex-colonie) e in parte della Francia.
Altri sistemi

Altri sistemi [16]
Oltre ai cinque sistemi di semi divenuti tradizionali, altri ne sono stati creati: tentativi di instaurazione o, più spesso, semplici alternative.
Per "duplex" si intendono, qui, quei particolari mazzi che incrociano le caratteristiche di due sistemi (o tipologie) differenti, eventualmente anche solo agl'indici. Note anche come "Kongresskarte" in Germania e "Combi-Jass" in Svizzera. Realizzate, soprattutto, per permettere incontri e tornei a partecipanti provenienti da "tradizioni" diverse, o per giocatori di aree miste.
Solo indici

Solo indici [17]
Nate come ausilii per ipovedenti, questo tipo di carte — che ne esalta gli indici — è assurto (anche) a stile proprio, autonomo, dove le figure, se presenti, sono divenute un elemento decorativo marginale, persino superfluo.
Una selezione di mazzi che, variamente preparati, cioè "truccati", sono d'ausilio al cartomago (e al baro).
Giochi di interpretazione

Giochi di interpretazione:
Cartomanzia, sibille, oracoli, lotterie [30] | Tarocchi [12]
Giochi basati sulla narrazione, che si svolgono — generalmente — tra 2 giocatori: uno, il "consultante", propone un argomento sensibile (aspetti della vita, della società, ecc.) e un tempo (presente, futuro, ecc), e l'altro giocatore, il "veggente", in base alle carte estratte, costruisce una storia (plausibile o no) in relazione alle immagini delle carte o a loro presunti significati reconditi, tenendo conto (o no) delle aspettative del consultante stesso.
Cucù/Cambio

Cucù/Cambio [17]
Gioco d'azzardo con carte speciali diffuso — in passato — in molti Paesi d'Europa (Italia, Germania, Danimarca, Norvegia, Svezia) e basato sull'eliminazione dei giocatori. In tempi più recenti, persa ogni ingenuità e meraviglia, è decaduto a gioco per bambini.
Mercante in Fiera

Mercante in Fiera [16]
Gioco d'azzardo che in Italia si pratica con carte speciali, basato sul meccanismo delle aste, in cui un banditore "vende" (da un primo mazzo) le carte illustrate al miglior offerente e poi, da un secondo mazzo, identico, elimina via via le carte fino alle ultime, che premieranno i relativi possessori.
Trasformazione di giochi semplici, o "poveri" — basati, per esempio, solo sull'accoppiamento di carte, o sulla collezione di carte dello stesso rango — con l'inserimento di un tema illustrato. Tramite tale processo, rivolto per lo più a giocatori giovani o giovanissimi, si possono "camuffare" intenti didattici, pedagogici o, anche, ideologici.
Giochi numerali

Giochi con carte numerali:
Quitli, Elfer raus!, Rook, Flinch, ecc. [16]
Le carte solo numerali sono state sviluppate quale alternativa alle carte con figure, rivolte specialmente — almeno in origine — a comunità aderenti a religioni "iconoclaste".
Per il gioco europeo, le carte da domino — da non confondere con il domino di carta — sono state ideate per adattare, o trasformare, giochi di carte tradizionali al formato del domino, quando questi era all'apice della sua diffusione. Innovazione poi recepita anche per le stesse ragioni date alla categoria "carte numerali" (v.). Il domino cinese, invece, mantiene lo stesso uso del gioco con tessere, principalmente d'azzardo.
Mah Jong

Mah Jong [7]
Il Mah Jong con le carte è, in alcuni luoghi, il materiale consueto per giocare a questo gioco oppure è equamente alternato alla forma in tessere/tasselli/tegole. Eccezionalmente, in questa sezione, sono stati aggiunti alcuni modelli di produzione orientale.
Selezione di giochi moderni basati sullo schema di «liberarsi per primi delle proprie carte», alterando — nella presentazione e percezione — i mazzi "convenzionali": dalla semplice aggiunta di indici e simboli [Mau-Mau], all'abbondante uso del colore [Uno] o, ancora, all'uso di forme [Whot].
Carte speciali "operazionali" per il gioco del Mus, realizzate tenendo conto dell'"economia" richiesta dal gioco.
Giochi proprietari

Giochi vari proprietari [17]
Giochi proprietari, selezionati fra molti altri, che prediligono carte con disegni particolari di gusto "novecentesco", o ricavati da tipologie più convenzionali, o adattamenti di giochi provenienti da àmbiti diversi.
Selezione, che tiene in considerazione anche gli stili grafici, di giochi moderni con carte alfabetiche o sillabiche, spesso adattamenti o trasformazioni di altri giochi "linguistici" [Parole incrociate, Scrabble, ecc.] all'uso tipico delle carte da gioco o del domino.
Campana e Martello

Dadi:
Campana e Martello [7]
Gioco con dadi speciali, noto anche come "Cavallo Bianco", o "Schimmel". Si tratta di un gioco d'aste e d'azzardo nato nella prima metà '800 e rimasto in uso per tutto il Novecento, anche se ha perso via via la sua popolarità. L'eccezionale e variata iconografia delle carte/plance è la ragione per cui trova posto in questa collezione.
Altri giochi di dadi

Dadi:
Punta, Craps & altri [6]
Sezione mista che comprende giochi puramente di dadi [Punta] ma le cui carte rappresentano la variabilità, e giochi che, per ragioni legislative [Craps] o commerciali [Kniffel] pretendono (assurdamente) di sostituirsi ai dadi stessi.
Tutti i mazzi particolari che, per unicità, non possono disporre di una sezione propria.
Mazzi antologici

Mazzi antologici [11]
I mazzi antologici presentano carte uniche e/o significative selezionate da mazzi già apparsi o, anche, di nuova concezione (artisti e/o generi artistici, o d'altro tema).
I dorsi di ogni mazzo sono mostrati ovunque in questo catalogo, nelle loro rispettive categorie. Il collezionismo separato (di carte singole) è una forma che, inevitabilmente, distrugge l'integrità del mazzo, ed è da riprovare. Qui si tratta di una breve selezione di dorsi, recuperati dalla dispersione, che presentano temi legati al gioco.
Mazzi non ancora pienamente integrati nel catalogo, o non in linea con il resto della collezione.