Lugano,
     

ATTIVITÀ
& SERVIZI

PROGETTI
& OBIETTIVI

Ritratti
Giampaolo Dossena

 
  Giampaolo Dossena



GIAMPAOLO DOSSENA
CREMONA 1930 † 2009 CREMONA


Scrittore e divulgatore italiano.
Studioso della letteratura italiana, dedicò molto tempo alla divulgazione del gioco, sia attraverso i numerosi libri che scrisse, o che curò, sia attraverso le rubriche che tenne su vari periodici, fra le quali spicca senz'altro l'inserto che apparve in TUTTOLIBRI, dal 1980 al 1987. Fu particolarmente attratto dall'enigmistica e dai giochi di carte, argomenti che lo spinsero a scrivere ben più di un libro. L'ENCICLOPEDIA DEI GIOCHI, pubblicata dall'editore Utet, raccolse tutta la sua produzione di scritti e rappresenta, oggi, l'eredità culturale di questo appassionato conoscitore. Nel corso della sua vita formò anche una vasta biblioteca specializzata che donò, nel 2005, alla Biblioteca Statale di Cremona.

Conobbi questo personaggio non so più come, forse lo contattai attraverso La Stampa di Torino, ma poi lo vidi più volte a Lugano, dove veniva a trovarmi presso la libreria in cui lavoravo. Chiaramente parlavamo di giochi e di libri sui giochi. Mi invitò presso la sua abitazione di via Mercalli, a Milano, ove ebbi la fortuna di vedere la sua immensa biblioteca. Ricordo ancora l'emozione - io ero solo agli inizi - mentre guardavo tutto quel ben di Dio! Dossena fu sempre disponibile, mi fotocopiava persino rari documenti che altrimenti non avrei trovato! In qualche modo sento di dovergli qualcosa, forse anche solo per la sua passione coinvolgente e per il suo contributo, non certo marginale, alla diffusione della conoscenza del gioco. Stefano A. Vizzola

Bibliografia essenziale:

1976 SOLITARI CON LE CARTE E ALTRI SOLITARI [Mondadori]
1984 GIOCHI DA TAVOLO [Mondadori]
1984 GIOCHI DI CARTE INTERNAZIONALI [Mondadori]
1984 GIOCHI DI CARTE ITALIANI [Mondadori]
1986 CENTO GIOCHI PER RAGAZZI [Mondadori]
1994 DIZIONARIO DEI GIOCHI CON LE PAROLE [Garzanti/Vallardi]
1999 ENCICLOPEDIA DEI GIOCHI [Utet]

I titoli e, tra parentesi quadre [ ] gli editori, sono riferiti - ove possibile - alle prime edizioni.
     
© CeDIG, Lugano
Sito ottimizzato per Internet Explorer 8 e verificato con Mozilla Firefox 3